“Misure a sostegno del lavoro” • Ammortizzatori sociali – Cig ordinaria, Assegno ordinario FIS e Cig in deroga

I datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19, possono presentare domanda di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale CigO (per tutte le attività industriali, cooperative di produzione, etc. vedi tabella seguente) o di accesso all’assegno ordinario del Fondo Integrazione Salariale FIS (per tutte le altre attività non coperte da CIG che occupano più 5 dipendenti) con causale “emergenza COVID-19”, per periodi decorrenti dal 23 febbraio 2020 per una durata massima di nove settimane e comunque entro il mese di agosto 2020.
La richiesta degli ammortizzatori sociali per “emergenza COVID-19” deve essere presentata entro la fine del quarto mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa, non è previsto accordo sindacale ma restano gli obblighi di informazione, consultazione ed esame congiunto che devono essere svolti anche in via telematica entro i tre giorni successivi a quello della richiesta.

L’intervento della cassa integrazione guadagni e l’assegno ordinario FIS può essere richiesto con la modalità di pagamento diretto della prestazione da parte dell’INPS.

Allegato
» Prospetto CIG e FIS
» Accordo Quadro CIGD – COVID 19